sarmenti


Vai ai contenuti

Menu principale:


I SARMENTI: SEMPLICI MATERIALI DI SCARTO O PREZIOSA FONTE DI ENERGIA?

I sarmenti sono costituiti da rami lunghi e sottili della vite, detti anche tralci
Tradizionalmente la raccolta di sarmenti costituisce un costo vivo per gli agricoltori, oggi, invece, potrebbe rappresentare una fonte di reddito. Un utilizzo alternativo può derivare dalla valorizzazione del contenuto energetico presente nelle potature; se confrontiamo questo valore con l'energia contenuta nel gasolio, ad esempio, possiamo stimare un potenziale energetico dei residui paragonabile a quello di quasi 1,3 miliardi di litri di gasolio, sufficienti a riscaldare quasi 600.000 appartamenti.
L'opportunità offerta dall'utilizzo dei residui di potatura come fonte energetica è assai significativa e risulta ancora più concreta, oggi, osservando la crescente disponibilità sul mercato di sistemi di riscaldamento che utilizzano residui legnosi per produrre calore o, nei sistemi centralizzati di grande potenza, anche energia elettrica.

estratto da un articolo curato dal Dottor Carlo Bisaglia - CRA-ING - Laboratorio di ricerca di Treviglio (BG)



Torna ai contenuti | Torna al menu